MAKAKOTEAM

Patterned Text Generator at TextSpace.net

giovedì 30 aprile 2015

IL GADGET DELLA NOVE COLLI



Troverete nel pacco gara una maglia con una grafica d’eccezione che richiama alla 45ª edizione della granfondo e ricorda il G.C. Fausto Coppi che quest’anno celebra il cinquantesimo della sua fondazione

martedì 28 aprile 2015

COME AFFRONTARE LA NOVE COLLI


IL CAMMELLO PROPONE:DOVE OSANO LE AQUILE

Il nostro corridorino Bianchi detto anche Cammello propone un trittico di granfondo dedicato a chi vuole sfidare le vette piu' importanti.
http://www.camonega.com/index.html
http://www.granfondostelviosantini.com/it/
http://www.granfondolacampionissimo.it/it/

per chi vuole aggregarsi propongo di parlarne lunedi alla pizzata o di contattare il presidente per  le iscrizioni

Grazie

1 MAGGIO SI PEDALA SEMPRE

Salve Makaki,per venerdi 1 maggio il gruppo organizza un giro per tutti per scaldare i motori in vista della 4^ prova di Coppa Lombardia di  domenica prossima a Chiesa Valmalenco.
Per l'occasione propongo il classico giro della nostra Brianz.
Partenza ore 8:00 dal capolinea e partenza ufficiale dal km 0 alle 8:30 dalla Villa Reale di Monza
Passerella fino  a Besana dove prenderemo la via per Cremella per giungere a Barzano'.
Da li  discesa della Bevera fino a Castello per intraprendere la salita del Colle

L'edizione 2010 della Coppa Agostoni professionisti ha riportato alla ribalta questa famosissima salita della Brianza.
La vicinanza ai grossi centri abitati e il grado di difficoltà, adatto a tutti i tipi di ciclisti, ha reso questa salita tra le più trafficata, ciclisticamente, della Lombardia e di conseguenza di tutta Italia; in alcune domeniche primaverili il numero dei ciclisti impegnati nella scalata è veramente impressionante.
Le pendenze si mantengono tra il 5 e il 7%; solo i primi 1200 metri sono poco più impegnativi e attorno al km.1,2 si trova il punto più impegnativo; circa 50 metri al 12%, proprio prima di un breve tratto in falsopiano.
Poi si continua con pendenze più facili fino all'ingresso del centro abitato.



Giunti al Colle ci gusteremo un buon caffe' e poi picchiata di 3 km verso Santa Maria hoe'
Dove affronteremo lo strappetto di Sirtori per poi scendere in picchiata da Casatenovo verso Casa.Un giro corto di 80 km con poco dislivello che serve solo per tenere calda la gamba per i piu' allenati e per assaporare un bel giro per tutti gli altri.
Percio' non mancate per questa bella giornata adatta a tutti......................................................

lunedì 27 aprile 2015

DOMENICA 3 MAGGIO GF DELLE ALPI

Non facciamo in tempo a digerire la gf di Prevalle e dobbiamo gia' pensare alla prossima.
Domenica si correra' in Valtellina con una Gf Delle Alpi che si veste di un abito nuovo.
La partenza sara' sempre da Chiesa Valmalenco alle 9:30 per scendere in picchiata verso Sondrio,
Da li iniziera' il bello dove si affronteranno i percorsi nuovi
Medio 82 km con 2000 mt dislivello tappa di vera montagna
Lungo 116 km con 2500 mt
Sara' una bella giornata di fatica




4 MAGGIO SI FESTEGGIA

Makaki segnatevi in agenda LUNEDI 4 MAGGIO ORE 20:15 tutti a festeggiare il giro di boa della COPPA LOMBARDIA.
Per l'occasione andremo degustare come antipasti i premi vinti a Sant'Angelo e a Carpaneto e poi faremo la solita pizzata tradizionale per scambiare due chiacchere e organizzare le prossime trasferte per una stagione che sta entrando nel clou.
Il livello del nostro team quest'anno e' veramente alto,basta vedere le classifiche di Coppa Lombardia ma vi giuro che anche chi va piano si diverte alla grande in questo ottimo gruppo di ciclisti sfegatati.
Percio' non esitate e partecipate numerosi
Menu' pizza 10 euro
Pizza a scelta
Bibita media e caffe'

Menu' carne 18 euro
Carne a scelta con contorno
Focaccia
Bibita media e caffe'

per informazioni contattate il presidente .
Snoopy di Caronte Luciano

LA 3 LAGHI DEI MAKAKI

A dispetto delle previsioni meteo nefaste, il sole ha baciato i 1000 partenti dei 1200 iscritti. Con una volata a due sul rettilineo del traguardo il bergamasco Magri si aggiudica la granfondo bresciana. La novarese De Marchi vince per distacco la prova femminile dopo una caduta. Diego Costa e Alice Donadoni si aggiudicano la mediofondo. 
26 aprile 2015, Prevalle (Bs) – A dispetto delle previsioni meteo nefaste che annunciavano acqua su tutto il Nord Italia, una giornata asciutta, a tratti anche baciata dal sole, ha accolto i 1000 ciclisti, dei 1200 iscritti, che domenica mattina si sono presentati a Prevalle per prendere parte alla 14ª edizione del Giro dei Tre Laghi.
Una manifestazione ormai rodata, capace di offrire ai propri partecipanti due percorsi tracciati lungo le splendide vallate del bresciano. 140 i chilometri del percorso di granfondo che hanno celato oltre 2000 metri di dislivello, solo 100 quelli del mediofondo che con i suoi 1300 metri è stato alla portata di tutti.
Tre i laghi toccati dal percorso di mediofondo, quattro quelli del granfondo: il lago di Garda, quello di Valvestino e quello di Idro per entrambe i percorsi, il piccolo lago di Bongi è stato apprezzato solo dai granfondisti.
Il gruppo parte con qualche minuto di ritardo necessario per permettere a tutti i concorrenti di terminare le operazioni pregara andate un po' per lunghe, dirigendosi immediatamente verso il lago di Garda, costeggiandolo sulla sua riva destra da Salò fino a Gavardo, dove si è presentata la prima scalata di giornata: l'ascesa di sette chilometri che ha portato i concorrenti fino a Navazzo.
I migliori forzano il passo e, senza azioni degne di nota, scremano il gruppo del battistrada lasciandolo ancora forte di una cinquantina di atleti.
Si risale verso la Valvestino, dove si andrà a fiancheggiare l'omonimo lago artificiale creato dalla diga, per affrontare la seconda salita, anch'essa di sette chilometri, ma un po' più impegnativa: quella che porta a Capovalle, quindi allo scollinamento del Passo San Carlo a quota 1000 metri sul livello del mare. E' la discesa verso idro che vede l'azione di giornata per opera del bergamasco Giulio Magri (Team Isolmant) che forza il passo e favorisce l'evasione di otto atleti.
Il gruppo procede compatto godendosi le bellezze del lago di Idro, alla volta di Vestone, dove avviene la divisione dei percorsi. Sul mediofondo si lanciano in quattro, mentre sul granfondo restano in tre.
Il battistrada del mediofondo preferisce collaborare fino al rettilineo dell'arrivo dove risolverà la gara con la volata ben regolata da Diego Costa (Asd Sarmatese), ai danni di Manuel Cimarolli (Bielle Team Asd) e Fabio Fadini (Gs Team Morotti Bike).
Senza storia la gara femminile che vede la vittoria per distacco di Alice Donadoni (Gs Team Morotti Bike), che chiude in 3ore 9' 3". A farle compagnia sul podio sono Silvia Porcini (Team Solura) sul secondo gradino e Carola Fiori-Balestra (Sbr3 Grosseto) sul terzo.
Intanto i tre battistrada sulla granfondo affrontano la dura ascesa di Pertica Alta. Magri forza il passo e alla sua ruota resta solo il trentino Filippo Calliari (Bren Team Trento). I due proseguono di comune accordo aumentando via via il vantaggio sui diretti inseguitori, tanto che al lago di Bongi il gap è già oltre il minuto.
Non resta che affrontare l'ultima ascesa di Vallio Terme, a cui segue la discesa e l'arrivo. I due si presentano sul rettilineo del traguardo agguerriti, ma l'esperienza del bergamasco gli permette di affrontare in testa lo sprint finale cogliendo così la vittoria a braccia alzate su Calliari, chiudendo la prova in 4ore 2' 24".
Si determina in volata anche il terzo gradino del podio che va a Stefano Milesi (Asd Team Seven Club) ai danni di Andrea Natali (Team Trapletti – La Pace Asd).
Vittoria femminile per distacco per Sabrina De Marchi (Team De Rosa Santini) che, nonostante la caduta poco prima della prima salita, è riuscita a recuperare le avversarie in testa alla corsa, a superarle e a giungere al traguardo con le braccia rivolte al cielo in 4ore 36' 33". Seconda piazza per Maria Letizia Grottoli (Team Giuliani Cicli Arco), mentre Viviana Brazzo (Gs Team Perini Bike) chiude il podio.
Termina con il pasta party e la cerimonia di premiazioni la bella festa, che dà l'appuntamento al 2016 per la 15ª edizione.
 Per i nostri colori abbiamo da segnalare una sempre partecipazione massiccia del gruppo nei due percorsi
PERCORSO MEDIO
ASSOLUTO NOME CAT. POS_CAT TEMPO
60 MICHELE FRANZI M2 19 3:05:05
62 DAVIDE CARPENZANO M3 13 3:05:07
65 FABRIZIO CASSATA M4 10 3:05:09
69 IVAN PERCELSI M3 11 3:05:10
71 GIOVANNI ROSSETTI M7 2 3:05:10
72 PAOLO MAZZOTTA M3 15 3:05:11
89 CRISTIAN TRONCONI M3 19 3:07:09
109 FRANCO CASATI M3 28 3:10:53
178 EZIO DI GAETANO M5 15 3:17:19
182 ROSARIO CONSONNI M5 13 3:17:20
208 CLAUDIO POZZOLI M6 11 3:22:22
218 MARCO DI ROMA ELMT 34 3:24:25
220 DAVID RIVA M3 51 3:24:27
264 IVAN GIUDICI M3 58 3:28:32
269 GIOVANNI MEREGAGLIA M6 18 3:29:30
294 DAVIDE FERRARI M2 35 3:33:28
310 LUCA AROLDI M4 57 3:36:06
314 AGILDO LUCIA M3 67 3:36:08
341 MATTEO BARTOLI M4 64 3:38:44
354 NIVES POZZOLI D2 6 3:40:51
387 MAURIZIO GANDELLI M6 28 3:46:12
388 FELICE SANTUS M5 40 3:46:13
405 GERARDO FAMIGLIETTI M7 12 3:48:18
410 GIANNI NUOLO M4 81 3:51:46
411 GIUSEPPE SERAFINI M1 44 3:51:46
423 MIRKO FAVATA M2 43 3:52:22
482 ANDREA MARIANO M2 49 4:06:04
544 MARCO GANDOLA M5 64 4:26:56
574 CARLO CASATI M8 13 4:48:25

PERCORSO LUNGO
ASSOLUTO NOME CATEGORIA POS_CAT TEMPO
18 DARIO MACRI' M1 3 4:12:30
33 MASSIMO POGLIANI M5 1 4:13:29
56 GIUSEPPE LANDOLFI M5 4 4:19:12
79 VINCENZO GAUTIERI M4 15 4:27:17
126 GIANNI GIBERTONI M3 28 4:41:28
154 DIEGO ANTONIETTI M3 34 4:47:43
213 RINO POZZI M5 23 5:02:34
230 SEDAT CAKMAK M1 20 5:08:00
239 FABRIZIO NART M5 28 5:10:31
245 ROBERTO BESANA M5 29 5:13:52

39 Makaki nonostante il tempo incerto hanno affrontato questa bella gara con strade finalmente degne di essere percorse.Unico neo della giornata la lunga attesa dei pacchi gara che ha portato parecchi ciclisti a fare i numeri per partire in orario per ritirare un misero pacco gara.

"Tornato ieri dal Giro di Sardegna con una grande condizione. E dimostrazione del fatto che il livello era molto alto.... Oggi alla GF Tre Laghi e' andata bene."
Dario Macri' 18 °assoluto e 3°di categoria
e il 2° posto di Rossetti di categoria nella mediofondo

Un vero peccato che l'organizzazione non abbia premiato la miglior societa'.Come sempre eravamo  presenti per portare a casa un altro premio.Questo sara' da segnalare all'organizzazione.
Intanto nelle retrovie ci si diverte sempre battalgliando alla grande





Le altre facce della granfondo
dal vostro inviato Favatar

sabato 25 aprile 2015

IL RESOCONTO DALLA SESTA TAPPA

Sesta tappa: Budoni-Sant'Anna 
Oggi si é disputata l'ultima tappa del giro di Sardegna , tappa molto corta di 41 km , ma con arrivo in salita a Sant'Anna , a 550 mt di quota . La tappa e' stata unificata  per entrambi i circuiti (lungo e medio); ed era aperta anche ai non iscritti al Giro.
Il percorso prevedeva una prima parte di avvicinamento di circa 20 km , e successivamente la salita di 21 km , con i primi 10km a strappi , e i successivi con pendenza media del 8% e punte massime del 16%.
Come sempre nella parte iniziale si susseguono tentativi di fuga , ma con meno insistenza , dato che sapevano tutti che la differenza si sarebbe fatta soprattutto in salita .
Come i giorno scorsi , per evitate cadute , decido di sgomitare nella testa del gruppo fino ad inizio salita .
Iniziata la salita , riesco nella prima parte meno impegnativa a tenere le ruote del primo gruppo .
Ormai le facce degli atleti che compongono il gruppetto sono sempre le stesse , e ci si incoraggia per tenere le ruote di chi ti precede .
Appena inizia però il tratto duro , decido di scostarmi e non cercare di restare coi primi , anche perché sarebbe impossibile , e con un'occhio sempre sul cardio , salgo regolare .
Proprio nel tratto più impegnativo , il mio avversario diretto in lotta per il 5* posto , allunga decisamente il ritmo della pedalata , ma io decido di non seguirlo , pensando di riuscire a riprenderlo negli ultimi km con pendenze meno impegnative .
Terminato il tratto duro , mi accorgo di essere rimasto a metà tra il gruppo che mi precede e quello dietro , e cerco da solo di riportarmi sul mio avversario , il quale però riesce a prendere le ruote giuste di un gruppetto che lo precede e piano piano mi stacca ulteriormente.
Finisco la prova con un 76* posto assoluto e 12* di categoria e per circa 2' perdo il mio 5* posto , consapevole comunque di  aver dato il massimo
Carlo invece , continua il suo periodo di forma splendida e conclude 191* e 5* di categoria .
Ora veniamo alla prova del nostro Max Pogliani , che oggi ha sfoderato una vera prestazione di livello assoluto .
Dopo aver percorso la prima parte nella testa del gruppo , quando inizia il pezzo duro della salita , si fa' trovare pronto e con una fantastica galoppata resiste alle accellerate dei Big colpo su colpo , riuscendo ad arrivare a soli 2' dal vincitore e con un 27* posto assoluto e 6* di categoria .

Classifica Generale Finale :
Lungo 
Pogliani 27* ass. 7*cat. con un distacco di 37'12" dal primo

Medio
Casati F. 40* ass.6* cat.
con un distacco di 37'6" dal primo 
Casati C. 115*ass. 5*cat

venerdì 24 aprile 2015

MENO UN MESE ALLA NOVE COLLI.....








Ormai manca poco piu' di un mese al grande evento per tutti i ciclisti amanti delle granfondo.I nostri Makaki si presenteranno il 24 maggio a Cesenatico per onorare al meglio questo evento.Da oggi partira' un countdown per arrivare al giorno della gara super motivati
Di seguito trovate i nomi degli iscritti di questa edizione
PETT. GRIGLIA NOME
1389 Rosa
AGILDO Lucia
1389 Rosa AROLDI Luca
1785 - BALDO Pasqualino
893 Rosa BARION Claudio
1389 Rosa BATTISTELLI Marcello
1785 - CAKMAK Sedat
3500 Rossa CAPRIOLI Mose' Massimo
1389 Rosa CASATI Carlo
1389 Rossa CASATI Franco
1389 Rosa FAVATA Mirko
1389 Bianca FERRARI Davide
1389 Rosa MANTERO Anna
5016 Bianca MUOLO Gianni
1785 Rossa NART Fabrizio
295 Rossa NEGRI Giancarlo
2275 Arancione PENNATI Deborah
1389 Blu PIROVANO Francesca
851 Rossa POGLIANI Massimo
1509 Rosa POZZI Maurizio
1389 Bianca POZZOLI Nives
2275 Arancione RICCELLI Tonino
1389 Rosa SANNA Luca
1785 - SARACINO Roberto
1389 Rossa TOSCANO Maurizio