MAKAKOTEAM

Patterned Text Generator at TextSpace.net

lunedì 30 aprile 2018

DOMENICA 6 MAGGIO:MAKAKI IN MASSA ALLA GF GIMONDI

La Gran Fondo Internazionale Felice Gimondi Bianchi è una gara internazionale per cicloamatori che porta il nome del grande campione bergamasco Felice Gimondi e che si svolge nel mese di maggio a Bergamo. Questa manifestazione on the road è adatta ai ciclisti di tutti i livelli e di tutte le età ed è la sola e unica della Lombardia inserita nel prestigioso calendario Unione Ciclistica Internazionale. Oltre alla connotazione puramente sportiva, La Gran Fondo Internazionale Felice Gimondi Bianchi è a tutti gli effetti un evento “popolar-culturale” che sfrutta e stimola ulteriormente l’attività turistica del territorio.
Fin dagli inizi, quindi da ben 22 anni, ciascuna edizione della granfondo è stata dedicata ad una grande impresa di Felice Gimondi, e tale “ricorrenza” o “celebrazione” prescelta diventa ogni volta il lietmotiv dell’evento nonché il tema grafico della maglia ufficiale dell’edizione. Nel 2018 celebreremo la vittoria alla Vuelta España e la maglia dedicata avrà i colori di questa terra, il giallo e il rosso, tinte che trasmettono calore, sentimento, passione mediterranea e solarità. Insomma tutto quello che ci accomuna alla vicina Spagna.
Uno dei punti fermi della Gran Fondo Internazionale Felice Gimondi Bianchi è la filosofia “slow ride”: la natura della gara è amatoriale e, a maggior ragione, crediamo che l’approccio più giusto sia partecipare con passione e spirito, dosando con buon senso quel poco di competizione che serve a rendere il tutto più divertente.
Nell’ottica di favorire la partecipazione a più livelli, la Gimondi propone da sempre 3 differenti percorsi, meglio conosciuti come il Corto (percorso da 89,4 km), il Medio (percorso da 128,8 km) e il Lungo (percorso da 162,1 km). In base all’allenamento e allo stato psico-fisico di quel giorno ogni atleta potrà scegliere la distanza più adeguata alla propria preparazione. Per la serie… “La faccio o non la faccio? Ma sì, mal che vada prendo il Corto”.
Un’altra cosa in cui crediamo è il valore educativo dello sport, in una duplice accezione: da un lato lo sport come valore universale che abbatte ogni barriera culturale; dall’altro, in questo caso la bicicletta in modo specifico, come mezzo di educazione ambientale e rispetto per la natura.
In ultimo, ma non per importanza, la qualità dell’evento e la professionalità organizzativa.
Saremo  ben 47 makaki presenti sulla griglia di partenza e tutti carichi per completare questa bellissima granfondo 




in bocca al lupo makaki

 

LA BICICLETTA È LA PIÙ NOBILE INVENZIONE DELL’UMANITÀ

In questo periodo di ponti i nostri makaki non si fanno mancare nulla e continuano a macinare chilometri importanti
Roberto e Silvia alle prese con le belle salite della Val Taleggio 
Cesare fa le prove della Gimondi che si disputerà domenica prossima
Guido da interista scatenato ha provato a gufare ma quello che ha trovato è solo un nuovo amico
Prove di Fat bike per Roberta e Umberto
I Makaki ignoranti protagonisti alla Nova Eroica in Toscana
Cairoli ancora vincente sulle salite 
400 km per il rando Biagio


E poi tutti ad integrarsi con i nostri prodotti sempre buoni e genuini.................















sabato 28 aprile 2018

I MAKAKI LAVORANO SEMPRE

Primo maggio di lavoro per i makaki che in vista della gf Gimondi di domenica 6 maggio decidono di fare un buon chilometraggio con un 'ottima salita .
Pian dei Resinelli:14 tornanti, i primi lontanissimi, un inizio durissimo, si parte subito al 10%, poi quasi 8 km di salita dove i pochi attimi di respiro si hanno solo nei tornanti.
L’ambiente è suggestivo e naturale, dopo la partenza dall’abitato di Ballabio, si è costantemente immersi nel bosco. 
La strada è stretta, non ben pavimentata, tipico dell’ambiente di montagna, e questo crea ancor di più l’atmosfera di salite d’altri tempi.

Si parte dal centro di Ballabio, dove via Confalonieri incrocia con via Mazzini, a pochi metri dalla rotonda che incrocia la nuova Lecco-Ballabio con la “vecchia” via Provinciale (SP 62) e poi si prosegue sempre per la strada principale fino all’arrivo al parcheggio in piazza Resinelli.

Partiremo alle 7 dal capolinea per affrontare questa tappa interessante.
Dalla Villa reale faremo la strada piu' corta che ci portera' a Lecco attraveso Arcore e poi Merate,Olginate e cominceremo la salita che da Ballabio ci portera' a Pian dei Resinelli
Info utili
Partenza Capolinea ore 7:00
Partenza Villa ore 7:30
chilometri 130
dislivello 1800
rientro previsto ore 13

venerdì 27 aprile 2018

DOMENICA 29 APRILE:GIRO BRIANZA PER I REDUCI DEL TRAM

Ciao ragazzi anche se il capo tram Favatar e' assente per impegni di lavoro vi propongo per domenica un bel giretto con partenza alle ore 8.30 per la Villa con direzione  Galbiate e poi salita verso il monte Barro e poi colle e Lissolo.un giro tranquillo in vista poi del 1 maggio con Pian dei Resinelli e poi domenica prossima con la Gimondi
Percio' vi aspetto
Ore 8:00 Capolinea
Ore 8.30 Villa
90 kmcon 1200 di dsilivello

giovedì 26 aprile 2018

PEDALARE È SEMPRE UNA LIBERAZIONE

Ci voleva un 25 aprile spettacolare per far decollare le avventure dei nostri makaki,
Tutta da vivere l’avventura del gruppo Igno impegnato in un giro pazzesco revocando una tappa del prossimo giro d’Italia con arrivo a Cervinia.
Panorami pazzeschi e quasi 4000mt di dislivello
La Debby e Tony sull’Agueglio


Biagio e Simone continuano a macinare chilometri randagi


Superstiti del Vaporetto su cime molto conosciute ma attenzione dite a Lino di mettere il casco
Presidente e Gianni sul Bisbino 
Io e Giulio fondatori del Tram in terra bergamasca 

Le temperature e la voglia di pedalare ci sta offrendo tanti spunti e la scoperta di nuovi luoghi
per domenica prossima attendiamo altre sfide e mi raccomando tutti pronti per il primo maggio dove andremo a fare Pian dei Resinelli q













martedì 24 aprile 2018

I RISULTATI DELLA LAIGUEGLIA

Una manifestazione all’insegna dell’unione tra i comuni di Alassio e Laigueglia, che da sempre investono nel ciclismo per promuovere il proprio territorio. Una manifestazione all’insegna del divertimento e dello spettacolo, con panorami a dir poco suggestivi e un finale impegnativo. Una manifestazione all’insegna del caldo, con circa 30 gradi che si sono sfiorati durante le fasi cruciali della corsa.
La Granfondo Internazionale Alassio-Laigueglia, dopo i due rinvii per maltempo della Granfondo Internazionale Laigueglia, si è finalmente svolta sotto il sole della Liguria: oltre 2500 sono stati i corridori che non sono voluti mancare all’appuntamento organizzato dal Gs Alpi. Alle 9 del mattino di domenica 22 aprile, la lunghissima attesa è finalmente terminata, e i tanti amatori iscritti hanno potuto pedalare in una delle zone più belle d’Italia, sul percorso di 105 km. Subito dopo la partenza da Laigueglia, i corridori sono arrivati fino ad Alassio e in seguito hanno affrontato il tradizionale percorso della Granfondo di Alassio.
La gara è stata molto tirata fino alle fasi finali della corsa, tant’è vero che il gruppo si è assottigliato fin da prima metà gara, con 20 corridori che si sono avvantaggiati rispetto agli altri. La salita finale è stata particolarmente impegnativa, e la gara si è risolta solo nel finale. Negli ultimi metri lo spunto decisivo è arrivato da Paolo Castelnovo (Team Mp Filtri), che si è aggiudicato il successo superando di pochi metri Igor Zanetti (Miche Legend MgKVis Lgl), staccato di soli tre secondi, e Dario Giovine (Team Isolmant), giunto a 10 secondi dal vincitore.
Molto importante è stata la partecipazione femminile: il successo tra le ragazze è stato conquistato da Manuela Sonzogni (Team Isolmant), che ha chiuso con un tempo di poco superiore alle tre ore. Sul podio salgono Annalisa Prato (Team De Rosa Santini) e Valentina Carretta (Team All4Cycling).
Molto importante è stata la presenza di ospiti prestigiosi alla partenza della gara, come i professionisti Oliviero Troia della UAE Team Emirates e Leonardo Bonifazio della AVC Aix En Provence; presenti anche Norma Gimondi e Fausto Pinarello. In fase di premiazione ha rappresentato il Comune di Alassio l’assessore Simone Rossi.
“Siamo molto felici di come si sia svolta questa giornata - afferma Vittorio Mevio, presidente del comitato organizzatore - avere questa grande partecipazione nonostante i due rinvii è un dato molto importante per noi e ci ripaga del grande lavoro svolto. Il grazie è rivolto a tutti i corridori che hanno partecipato e alle tantissime persone che hanno reso possibile questa bella giornata di festa”.








lunedì 23 aprile 2018

TRA GRIGLIE,VAPORI & HOBBIT

Grande week end per tutto il team che grazie al solleone si sono cimentati in giri spettacolari
Ecco il Vaporetto in versione climbing sul Ghisallo
Gianni,Cyril e Giovanni conquistano l’Alpe di Neggia
Un gruppo superigno nella terra degli hobbit bergamasca
Il neo arrivati Marco e Fabrizio su vette importanti 
Il rando Biagio sempre in cerca kilometri importanti.
Makaki impegnati e vincenti alla gf di Alassio
Tanto di cappello per l’impresa del nostro Claudio che ha conquistato la sua personale Milano-Sanremo con 325km
Vigo e Cairoli ancora vincenti
Un in bocca al lupo al nostro Colli impegnato insieme a Pogliani al Giro di Sardegna 
E intanto in gruppo sta scoppiando una nuova moda



















giovedì 19 aprile 2018

DOMENICA 22 APRILE TUTTI IN GRIGLIA

Salve makaki domenica e' tempo di granfondo e numerosi atleti saranno impegnati su piu' fronti,ad Alassio per la Gf di Laigueglia che per l'occasione sara' fusa insieme a quella di Alassio valevole per il circuito Gs ALpi,la 3 Laghi a Odolo valevole per la coppa Lombradia e una granfondo molto sponsorizzata in questo periodo a Vicenza:la granfondo Liotto.
Per l'occasione il Tram non organizzera' nessun tour ma vi aspetta il 25 aprile per un bel giro ancora in realizzazione.

Per chi vuole stare in compagnia il Vaporetto ha pronto il Superghisallo,con partenza ore 7.45 dalla Villa per circa 120 km con 1500 mt di dislivello

Grazie e buona settimana