MAKAKOTEAM

Patterned Text Generator at TextSpace.net

venerdì 11 settembre 2020

FORZA DAVIDE


💥COMING SOON: DIE HARD 6, LA VACANZA PUÒ ASPETTARE💥

Giorno 1, Castelluccio di Norcia, il ciclista Davide Vigo, appena partito, si imbatte subito in un masso caduto dalla montagna, e riveste in pelle la strada che scende verso Norcia. Si alza, e consapevole che giù dalla bici fa il Fisioterapista, capisce di aver rotto e scomposto la clavicola. Sanguinante, come la vera controfigura di Bruce Willis, viene trasportato con la sua macchinetta a Spoleto, attraverso 70km di montagne. Qui entra in PS, cammina, viene accettato come una bottarella, cammina, cammina, 2 ore, striscia i piedi, 7 ore, per fare 1 metro ci mette 3 minuti, ma cammina. Entra in radiologia, cammina, ed in un luogo tanto sacro come l'Umbria, tiene una lectio magistralis di bestemmie lombarde, ma cammina. Clavicola rotta (ok), 3° costa ingranata, pneumotorace, 2 fratture al bacino, tutto a sinistra. Viene immobilizzato in barella nello sgomento generale e ricoverato.
Giorno 2, viene tenuto a letto, massacrato negli spostamenti, ma lui sa bene che può sedersi, anche stare in piedi sulla gamba destra, e la sera, mentre le guardie sono in consegna, lo fa. La sua missione è CAMMINARE.
Giorno 3, finalmente l'ortopedico dice che si può stare seduti, ma muovere la gamba sinistra è come prendere una martellata nei maroni, comunque, nella sfiga, una gioia.
Giorno 4, Davide di buona lena si mette in carrozzina alle 7, e ci resta fino alle 22, và in giro per l'ospedale e trova finalmente una salita, la scala tutta in carrozzina e poi si lancia in discesa, perché lui è un gran discesista, l'ha dimostrato il Giorno 1, scazzotta con la macchinetta delle merendine che vuole togliergli il cibo di bocca, domani tornerà in Brianza con l'ambulanza finalmente.
Giorno 5, sembra tutto fatto, 6 ore in ambulanza, attraversando gli Appennini, sfrecciando a 150 all'ora, roba da stuntman, ma a Firenze, un figlio di zoccola, tampona l'ambulanza, a 140 all'ora. Incredibile, uno scagazzo da panico. Davide si alza sulla barella seduto e litiga con quella merda d'uomo, ma purtroppo non può andare a spaccargli il naso. Ore 15 in PS a Monza, ore 22 dimesso, prima di andare a letto barcolla, na dormita paura.
Giorno 6, pneumotorace 1mm, clavicola da non operare più, mi godo il terrazzo.

Il resto non si può spoilerare.

Si ringrazia la regione Umbria per aver fatto da palcoscenico al film.

See you soon
Ora il nostro Davide dopo un mese e mezzo è tornato a pedalare sui rulli e presto lo vedremo in strada 
 Finalmente son tornato sui rulli, da 6 giorni, un po' a pezzi ma il bacino non fa nessunissimo male, il braccio invece resta una bella rogna... spero in foto migliori “
Auguri Davide 



Nessun commento: