MAKAKOTEAM

Patterned Text Generator at TextSpace.net

lunedì 17 febbraio 2020

LA 100 KM DI VARESE

Buongiorno Makaki, in allegato Vi invio il Volantino della Seconda Edizione della “100 km di Varese” che oltre ad essere una bellissima gara ha uno scopo benefico IL RICAVATO VERRA’ DONATO COME GESTO D’AFFETTO E VICINANZA ALLA FAMIGLIA DI MATTEO RAGNO. Matteo Ragno ha corso con i colori del Makakoteam dal 2007 2013. Il 13 ottobre 2017 durante una breve sgambata in bici ha avuto un infarto, dopo vari tentativi di rianimazione sono riusciti a fargli ripartire il cuore, ricoverato in terapia intensiva per più di un mese e poi in diverse centri di recupero da quel 13 Ottobre non ha più dato segni di risveglio celebrale se non dei leggeri piccoli miglioramenti da quando non è più sedato, nell' ultimo periodo di ricovero c/o il centro Molina a Varese, dove è attualmente. Papà di 2 bambini di 10 e 5 anni, sicuramente data la condizione familiare che mancando lui e anche il suo supporto economico non è delle più rosee, far sentire il supporto della "grande famiglia del ciclismo" ai suoi cari e dare e anche un piccolo aiuto economico donando quanto raccolto con le iscrizioni o con altre donazioni è comunque un gesto che può far sentire la sua famiglia meno sola in questa situazione in cui si trova da ormai quasi due anni e mezzo. LO SCORSO ANNO NOI DEL MAKAKOTEAM SIAMO RIUSCITI A RACCOLGLIRE UNA CIFRA IMPORTANTE CHE E’ STATA CONSEGNATA IL GIORNO DELLA GARA ALLA MOGLIE DI MATTEO, ED ANCHE QUEST’ANNO ORGANIZZEREMO 1 PIZZATA PER LA RACCOLTA FONDI. L’anno scorso il makakoteam è stato pubblicamente ringraziato, sia il fratello che la moglie hanno espresso gratitudine per tutto quanto è stato fatto, sono sempre (pur nel loro dramma) contenti nel vedere qualcuno di noi in visita a lui e nel vedere che la grande famiglia del ciclismo non si dimentica del loro Matteo, sicuramente una manifestazione come la 100 km e tutto quello ad essa collegata oltre a far loro capire ciò è anche occasione per aiutarli materialmente in quella che comunque è per loro una battaglia quotidiana: tra l' incrollabile fede in un miracolo, l'obbiettività razionale che nulla del suo stato fisico/mentale potrà mai cambiare e comunque nonostante alcune cose garantite dallo stato anche una situazione economica su cui grava parecchio la situazione in cui è costretto da quasi 30 mesi a vivere Matteo. VI ASPETTO NUMEROSI VGautieri

Nessun commento: