MAKAKOTEAM

Patterned Text Generator at TextSpace.net

lunedì 17 giugno 2019

I LEONI DELLA SPORTFUL

Ecco i leoni che hanno affrontato la granfondo piu' dura d'Europa:La Sportful
4700 iscritti, 500 più dello scorso anno: in tanti hanno voluto cimentarsi nella Gran fondo Sportful più dura di sempre, con 5200 metri di dislivello, anche per misurarsi con i professionisti che sullo stesso percorso, con l’eccezione dei km finali, hanno disputato la 20ª tappa dell’ultimo Giro d’Italia, vinta dallo spagnolo Pello Bilbao. Oltre alle tradizionali salite di Cima Campo, Passo Manghen, Passo Rolle e Croce d’Aune, il percorso prevedeva altri tre km di salita durissimi, proprio dopo l’ultimo passo, per arrivare al Monte Avena, in località Le Buse, prima della picchiata verso Feltre. Ed è proprio in quell’ultimo tratto che ha fatto la differenza il vincitore Enrico Zen (Mobilzen-Trek), al terzo successo nella GF Sportful, davanti al compagno di squadra Oscar Tovar Rivera (Col) e a Stefano Cecchini (Cicli Copparo).
Distacchi importanti, invece, in campo femminile dove la tedesca Cristina Rausch (già vincitrice della Maratona des Dolomites del 2018 e specialista delle ultramarathon cycling) ha fatto gara a sé, tagliando il traguardo dopo 7h33’01” con 30’ di anticipo sulle avversarie, la trentina Jessica Leonardi (Biemme Garda), 8h03’05”, vincitrice del Medio della Sportful Dolomiti Race 2018 e Debora Morri (Team del Capitano) che ha chiuso in 8h10’54”. Tra i partecipanti tanti sportivi: l’ex juventino Fabrizio Ravanelli, l’olimpionico degli anelli Juri Chechi, quello della canoa Antonio Rossi, lo sciatore Manfred Moelgg, e fuoriclasse del ciclismo come Paolo Bettini e Joaquin Rodriguez, avversari fino a ieri, amici oggi, arrivati in parata dopo aver completato il percorso medio.
Quasi tutti i makaki hanno conlcuso questa gara anch'essa ancora flagellata sul Passo Rolle dalla grandine che ha fatto chiamare al ritiro Gibo e Cyril giunti a Feltre con altri intenti
mentre per gli altri invece e' stata una grossa soddisfazione portare al termine l'impresa

Graziano alla sua prima Sportful ha stretto i denti e ha completato il percorso di 205 km con 5000 metri di dislivello
Intanto per chi e' rimasto a casa il week end ha regalato splendide giornate di sole 

Passa San marco trafficato al sabato
Gli igno son tornati piu' forte di prima e hanno affrontato il Colle di San Bernardo
Colli ha sete di dislivello
Fabrizio sfida l'Alpe Oneda
Cairoli anche vincitore 
Rino in perlustrazione sul Gavia
gli orfani del Tram in cerca di muri in Svizzera(Cabbio)
ora grande attesa per domenica prossima per sfidare altre montagne e un in bocca al lupo a chi andra' alla Gf Gavia Mortirolo


Nessun commento: