MAKAKOTEAM

Patterned Text Generator at TextSpace.net

domenica 9 giugno 2019

EDIZIONE PRIVATA DEL GIRO DEL DEMONIO

"Lasciate ogni speranza o voi che entrate"
E si' ecco che in un tranquillo giovedi di giugno decido insieme ai miei 3 amici Graziano,Davide e Galllo di intraprendere la mia seconda sfida al demone.
Nel 2017 portai a casa il primo brevetto nell'edizione Uno
ora lo conosco e so a che cosa andro' in contro.
La traccia questa volta la impostiamo partendo dal nostro sponsor Eurobike di Cusano Milanino

con direzione Monza.Il meteo non e' dei migliori ma si decide di partire lo stesso e affrontare la prima difficolta' della giornata:Via Belsedere,uno strappo di 500 mt al 25%di pendenza.
Sono le 8 del mattino e immersi nel traffico brianzolo ci prepariamo ad affrontare Giovenzana.
Salita sempre tosta ma per l'occasione senza auto visto che a meta' ci sono dei lavori che non permettono il passaggio dei veicoli ma solo a pied e in bic si puo' passare.
Rampe sempre a doppia cifra ma che ci introducono al prossimo passaggio:Consonno
Discesa sconnessa verso Galbiate e ed ecco che la prima parte del Demonio sembra conclusa ma aime' il cielo non promette benee speriamo di non prendere acqua.
Pausa colazione al bar di Eupilio e poi ripartenza verso il piccolo dente di Ponte Lambro per poi entrare nelle fauci del demonio.
Lasnigo e' sempre duro e i gradoni a doppia cifra sopra il 20% sono delle rasoiate alle gambe ma la regola vuole no piede a terra.
e come eroi di altri tempi la foto alla Conca ci appaga dello sforzo.
Ora si va verso Ghisallo e Pian del rancio ma aime' comincia a piovere ma non vogliamo arrenderci e si continua 
si passa sulle strade protagoniste due settimane fa al giro d'italia ma noi a differenza dei prof faremo il mostro:Il muro di Sormano
Un passista non ha alternative. Deve arrivare ai piedi del muro con almeno dieci minuti di vantaggio così poi, se lo fa a piedi impiegando un quarto d’ora di più di quelli che lo faranno in bici, arriverà in cima con cinque o sei minuti di ritardo e potrà ancora sperare”.

il muro passa e ci rendiamo conto che l'impresa sta riuscendo
foto  e rifornimento volante perche' la pioggia e' in agguato e la discesa verso Nesso e' molto tecnica e lunga.
Lungolago scorre veloce e all'imbocco di Bruante ecco che il Demonio scatena l'inferno con un bel temporale che ci accompagna sulla bella salita asfaltata nuova per il giro.
Si sale con 150 km sulle gambe e 3500 mt di dislivello ma nulla ci puo' fermare perche' il cappellino e' vicino.
Prima pero' ci manca l'ultima pena della giornata:L'Orlanda furiosa che per l'occasione ci fa vedere uno scorcio di sole.
Il gdd sta giungendo al termine e sulle nostre facce oltre alla fatica c'e' la soddisfazione di aver portato a termine un giro tosto e selettivo sopratutto per chi come il Gallo e Graziano erano alla prima volta.
Giungiamo vero le 18:30 al punto di partenza dove dopo oltre 12 ore di pedalata ci attende Diego di Eurobike per consegnarci il meritato cappellino






ecco un breve resoconto di questo bellissimo e duro giro tra le salite piu' importanti della Brianza.
il tutto reso ancora piu' bello in qunto abbiamo deciso di donare il costo del cappellino alla onlus http://www.davideildrago.it/



Nessun commento: