MAKAKOTEAM

Patterned Text Generator at TextSpace.net

martedì 16 febbraio 2016

DOMENICA 21 FEBBRAIO:ASSALTO AL COLLE BRIANZA

Salve Makaki,ecco a voi il giro per domenica prossima.In vista della Laigueglia per la settimana successiva ecco  un bell'allenamento sulle strade della Brianza.
Partenza ufficiale alle 8;45
 dalla Villa Reale per puntare dritti verso Monticello,prima asperita' dolce della giornata.Giunti alla fontanella discesa e poi subito sulla Sirtori per affrontare le prime rampe della giornata.
Da Santa Maria hoe' inizieremo il primo assalto al colle dal tratto piu' insidioso:Giovenzana
Pochi immaginano che appena terminata la pianura e molto prima delle prealpi si possa trovare una salita dove si rischia di mettere il piede per terra!
Sono solo 2900 metri, ma gli ultimi 700 fanno paura! Provatela, ma prima fatevi le gambe!

Si inizia subito con pendenze tra l'8 e il 9% nel mezzo del paese. Poi 7 tornanti rendono le cose più semplici, permettendo un buon recupero. 
Le cose si complicano notevolmente quando, convinti di essere prossimi all'arrivo, ci si trova davanti un muro di 800 metri con pendenza tra il 13 e il 16 %.

Sono solo 2.900 metri, ma se affrontata con poco allenamento potrebbe lasciare dei brutti ricordi.




Giunti in cima staremo in crosta e poi discesa da Dolzago per poi riprendere il colle da Ello.
e poi ecco a voi la salita dell'Alpino:L'edizione 2011 del Giro di Lombardia ha portato alla ribalta la salita di Villa Vergano che si aggiunge alle altre storiche salite della Brianza come Lissolo e Colle Brianza.
Per problemi viabili la prima parte del tracciato non è quello percorso dai proff ma identica resta la stupenda e impegnativa parte finale a partire dalla statua dell'Alpino.
Si parte da Dolzago all'inizio di via Fratelli Gilardi. Si resta sulla strada principale e si sale con pendenze non impegnative per i primi 1.400 metri poi si trovano due brevi strappi seguiti da tratti in pianura fino ad arrivare al Km 2,2. Qui si trova una rotonda dove serve prestare la massima attenzione! 
Dopo un centinaio di metri un semaforo, quasi sempre lampeggiante, ci preannuncia che siamo in vicinanza della ormai famosa statua dell'Alpino.
E difatti al Km. 2,6, si abbandona la strada principale e si tiene la destra, lasciando la statua alla nostra sinistra. 
E qui cambia tutto! Subito la pendenza sale al 8 - 10%, poi , passato il RSA troviamo il tratto più duro; circa 300 mt tra il 16 e il 20% caratterizzato da 2 tornanti che portano all'ingresso del paese. 
Mancano ancora 300 metri all'arrivo ma il tratto più duro e passato. Ora resta solo l'attraversamento di Villa Vergano nelle caratteristiche strette vie.

Se non conoscete la zona, guardate con attenzione la cartina interattiva dove trovate le indicazioni per non perdere tempo nell'attraversamento del piccolo paese.

Allo Stop dopo l'arrivo, a sinistra si scende a Malgrate e Lecco mentre a destra si scollina il Colle Brianza per scendere verso Rovagnate e Olgiate Molgora.

Giunti al bivio scenderemo verso Santa Maria per affrontare un' altra insidiosa salita:il Lissolo
Divenuto famoso per aver caratterizzato gli arrivi dei giri di Lombardia degli anni passati, il Lissolo, seppur breve, non può essere preso sottogamba. E' caratterizzato da strappi ripidissimi fino al 15% e tratti in discesa.
Attenzione: al km.1,2 al termine di un tratto in ripida salita, dovete abbandonare la strada principale e svoltare a destra su Via Lissolo. Sulla cartina interattiva trovate la fotografia del punto esatto dove svoltare.
una volta scollinato il Lissolo iniziera' il rientro da Casatenovo per giungere tutti insieme alle porte di Biassono
INFO UTILI
PARTENZA CAPOLINEA ORE 8:15
PARTENZA VILLA REALE      8:45
RIENTRO PREVISTO ORE 13
KILOMETRAGGIO 110 KM
DISLIVELLO 1600 MT
GIRO ABBASTANZA DURO CON DUE SALITE TOSTE IDEALI PER CHI DEVE ALLENARSI.
ATTENZIONE AL LISSOLO MOLTO INSIDIOSO ALLA FINE DEL GIRO E LA SALITA DELL'ALPINO.
GIRO CHE PERMETTE DI SCEGLIERE SE CONTINUARE O ALLUNGARE

PERCIO' MAKAKI NON MANCATE PER L'ASSALTO AL COLLE