MAKAKOTEAM

Patterned Text Generator at TextSpace.net

martedì 17 novembre 2015

DOMENICA 22/11/15 UN PO' DI AIZURRO IN QUESTA NEBBIA

Salve makaki e non ,per domenica eccovi servito una nuova ascesa del Colle Brianza.Non tutti sanno che questo Colle puo' essereanche aggredito dalla parte del lecchese con la salita inedita del Monte Aizurro scoperto questo autunno per l'abbondanza di castagne.
Partiremo dalla Villa e subito gireremo direzione Parco per finalmente tagliare in  due il nostro parco.
Arriveremo a Merate poi discesa di Calco per arrivare ad Airuno.Da li'cominceremo l'ascesa di 5 km con pendenze veramente interessanti al 12%.Giunti in cima potremmo apprezzare dell'acquafresca alla fontana per poi scendere dallo stesso versante.
Continua il viaggio attraverso i vari versanti del Monte Brianza. Oggi tocca alla salita di Aizurro. 
Arrivando da Merate lungo la sp72, alla seconda rotonda di Airuno entriamo a sinistra verso il paese e seguiamo la strada. Dopo 250m si comincia a salire sul cavalcavia che oltrepassa la ferrovia. Qui inizia la salita di Aizurro. Il pezzo duro è quello iniziale, il primo km, fino alla frazione di Taiello. Qui le pendenze sono in doppia cifra, in alcuni tratti intorno al 15%. Passato Taiello, la salita diventa un po' più pedalabile (ma mai facile) e sale a tornanti in un bosco di castagni in cui però frequentemente si apre qualche varco attraverso cui ammirare il panorama verso Valgreghentino, il lago di Garlate e il Resegone, oppure verso la pianura padana.
Giunti in corrispondenza del ristorante "il Gabbiano" la strada si impenna per un centinaio di metri, ma ormai è fatta: ancora meno di un km ed è finita. Passiamo un campo da calcio a sx, un tornante verso destra, ancora 100m e la strada spiana fino ad arrivare in una grande piazza\parcheggio. Qui finisce la salita e potete ristorarvi alla fontanella che si trova sulla destra oppure al bar.
La Aizurro, tra quelle del monte Brianza, è una salita abbastanza facile ma non è assolutamente da sottovalutare. Se non siete allenati potrete incontrare non poche difficoltà nell'affrontarla.
Aspetti positivi sono il poco traffico, il fondo stradale quasi perfetto e la quasi totale insolazione mattutina che la rende affrontabile senza problemi anche in inverno.

Percorremo la statale per affrontare un classico d'inverno:La Galbiate
Galbiate ha una lunghezza di 3.02 km, ha il suo punto più alto a 370 m, e continua a salire per 3.02 km. La pendenza media dello Galbiate è di 5.5%.

Giunti in cima ci sara' il tempo  per un buon caffe' e poi pezzo di Colle per poi scendere da Ello e affrontare la Beverella per poi giungere a casa via Casatenovo.
Un  giro adatto a questo periodo senza troppe salite lunghe ma comunque tosto.
Il monte Aizurro e' abbastanza ostico mentre Galbiate e Colle sono salite che conoscono tutti.
Il giro sara' caratterizzato dalle temperature rigide che si faranno vedere per la prima volta in questo inverno;Vestitevi

INFO UTILI
PARTENZA ORE 8:15 CAPOLINEA
PARTENZA UFFICIALE ORE 8.45 VILLA REALE
KM 100 CIRCA
DISLIVELLO 1300 MT
RIENTRO PREVISTO ORE 13 MAX
https://www.strava.com/routes/3672091
VI ASPETTO