MAKAKOTEAM

Patterned Text Generator at TextSpace.net

martedì 5 maggio 2015

10 MAGGIO TOUR THE SUISSE





Domenica di puro ciclismo per il Makako team.In vista della prerparazione della Nove Colli del 24 maggio il tram intraprende un giro inedito.
La cosa bella che tutti possono parteciparvi in quanto si potra' fare un lungo intenso e un medio molto bello.
Partenza ore 7.00 dal capolinea.Si prendera' la Comasina direzione Como dove prenderemo il lungolago direzione Argegno.Cominceremo l'ascesa da Schignano,una classica

. Questa salita era inserita nel percorso del Giro di Lombardia negli anni 70-80, era la penultima salita che veniva affrontata subito dopo il San Fedele d'Intelvi (dal lato di Osteno, con l'ormai scomparso tratto in pavé) e prima del decisivo San Fermo della Battaglia. Da Argegno bisogna prendere la SP15 Schignano - Erbonne che, venendo da Como, si incontra circa 500 metri prima dell'ingresso in paese. Rispetto a qualche anno fa, sono stati asfaltati tutti i tornanti, e questo permette di mantenere una buona velocità anche in questi punti, anche per il fatto che di solito arrivano dopo un breve falsopiano, quindi vengono spesso presi a velocità sostenuta. Il primo tratto è quello meno impegnativo e quello in cui sono concentrati tutti i tornanti, fino al ristorante "La Griglia", in località Sant'Anna. Questo punto rappresenta un po' il giro di boa della salita. Appena oltrepassata una strettoia subito dopo il ristorante, la strada spiana leggermente per qualche centinaio di metri fino al tornate successivo, quindi la pendenza aumenta leggermente, senza però mai superare il 10%. Rispetto a qualche anno fa, l'asfalto e la larghezza della strada sono stati sistemati, e questo permette di fare meno fatica. Giunti al cartello che indica l'ingresso a Schignano, un ultimo strappetto impegnativo attraversa Viale delle Rimembranze, da qui in poi è una comoda volata verso lo scollinamento in Via Roma, all'altezza della fermata dell'autobus.
Si giunge a Casasco dove al bivio prendiamo ancora una salitella che ci portera' a San Fedele d'Intelvi,da li il giro si dividera' dove chi vorra' tornera' a casa via Discesa per Argegno mentre per i piu' temerari si salira' fino al Valico con la Svizzera e si prendera' la discesa della Valmarache ci portera' a d Arogno.
Da Arogno proseguiremo direzione sud verso Mendrisio dove prenderemo la salita piu' temuta della giornata,l'inedito Monte Generoso
Questa salita è stata teatro, negli anni passati, di una cronoscalata del Giro d'Italia e nel 2009, la prima parte fino al bivio per Castel San Pietro vedrà passare i corridori impegnati nel mondiale di ciclismo che si disputerà proprio a Mendrisio. L'inizio attraverso le case della città ticinese è abbastanza morbido, ma già al secondo chilometro la pendenza si assesta attorno al 9-10% (salita dell'acqua fresca). Giunti al bivio, si svolta a sinistra seguendo l'indicazione per il Monte Generoso. Attraversate alcune case in un tratto quasi completamente pianeggiante, la strada riprende a salire compiendo alcuni tornanti e, purtroppo, completamente esposta al sole. Fortunatamente questo durerà poco. Al Km 6 possiamo scorgere, alla nostra sinistra, il percorso della funicolare che parte da Capolago e termina proprio sotto la cima della montagna. Questo è anche il punto in cui la pendenza comincia un po' a salire. D'ora in poi avremo costantemente la ferrovia al nostro fianco, che lasceremo solo in pochi casi. A poco meno di 2 Km dalla vetta, superata una curva sulla destra, ci aspetta una rampa al 14%. Al termine di essa attenzione al passaggio a livello. Non ci sono barriere (e credo nemmeno segnalazioni semaforiche), anche se il treno procede ad una velocità a dir poco ridicola. Piuttosto attenzione ai denti della grimagliera, piuttosto sporgenti. Solo negli ultimi 500 metri la strada tende a spianare, per poi terminare a circa 300 metri dalla Stazione Bellavista, che si può raggiungere attraverso la strada sterrata che parte dal piazzale.

Giunti in cima ci sara' la foto di rito e poi  discesa verso Mendrisio per prendere la strada che ci portera' in territorio italiano.
Giunti dopo Chiasso affronteremo la salita da via Cardano per San fermo per mettere la ciliegina sulla torta.
2 km di salitacon punte al 14%
Giunti a San fermo prenderemo finalmente la via per casa......


DESCRIZIONE PERCORSO
LUNGO
170 KM CON UN DISLIVELLO INTORNO AI 3000 MT
SALITE IMPEGNATIVE
SCHIGNANO,ERBONNE,MONTE GENEROSO E SAN FERMO
PARTENZA ORE 7:00 DAL CAPOLINEA
RIENTRO MAX 15:00

MEDIO
120 KM CON DISLIVELLO INTORNOAI 1600 MT
SALITE IMPEGNATIVE SCHIGNANO
PARTENZA ORE 7:00 CAPOLINEA
RIENTRO MAX 13:00

MI RACCOMANDO ALIMENTAZIONE E MANTELLINA
VI ASPETTIAMO NUMEROSI