MAKAKOTEAM

Patterned Text Generator at TextSpace.net

mercoledì 4 febbraio 2015

8 FEBBRAIO:THE TOUR OF GOST CITY

Salve Makaki e non per domenica prossima avrete la possibilta' di visitare la citta' fantasma di Consonno.
Partenza ufficiale alle 8:30 dalla Villa Reale di Monza
per prendere la strada verso Carate.Giunti al bivio gireremo per Monticello per iniziare la prima ascesa senplice della giornata.
Sono 6 chilometri intervallati da alcuni falsipiani, la pendenza media è attorno al 3% ma nel pezzo più impegnativo, gli ultimi 2 chilometri, alcuni tratti superano il 6%.
Arrivati in cima, dove la strada spiana, è possibile riempire la borraccia ad una fontana.
Giunti in cima prenderemo  verso Barzano' per inoltrarci nella discesa della Bevera .
Dopo una bella tirata arriveremo al bivio per la Ello 
Invece di salire per Ello si andra'in direzione Galbiate per affrontare i continui saliscendi che ci porteranno all'inizio della discesa verso Pescate.
La discesa molto veloce ci portera' nella statale di Lecco da dove gireremo verso desta per affrontare dopo alcuni chilometri la salita della giornata:Consonno

La Consonno è una stupenda e impegnativa salita del Lecchese che collega la valle dell'Adda con la valle del Curone offrendosi come ottima alternativa alla trafficatissima salita di Galbiate.

Abbandonata la provinciale SP72 che collega Lecco con Airuno, ci si trova immmediatamente in un ambiente tranquillo e rilassante. 
Subito dura fin dall'inizio, si attraversano le ultime case di Olginate tra curve e controcurve che s'impennano senza respiro. 
Dopo l'ultima casa una curva a sinistra ci porta all'interno della vegetazione che ci accompagnerà fino all'arrivo. 
Le pendenze non mollano mai ma l'asfalto non dà problemi. 
Dopo la sbarra - (Km. 1,8) generalmente chiusa ma facilmente aggirabile senza mettere il piede a terra - , l'asfalto è perfetto, Il silenzio è totale, accompagnato solo dal nostro ansimare per le pendenze che ancora sono impegnative.
Quando si scorge il primo "Benvenuto" in Consonno le pendenze calano e si entra nella magica atmosfera dell'epoca, compresa la salita che ha proprio del ciclismo eroico di quegli anni.
Purtroppo l'ultima parte è piuttosto rovinata e dà un po' di pensieri ma ne vale la pena.

Le pendenze son da subito decise: fino a Consonno sono circa 5 km di salita e i primi 3 sono costanti sopra il 10% di pendenza, con punte al 16/17%. Ricordo in particolare un tornante che fa letteralmente impressione. 
Consonno è, o meglio era, un piccolo borgo del lecchese a 800 m d’altitudine, nel comune di Olginate. Negli anni ’60 un imprenditore ne acquistò l’intero tenimento. Tutto il borgo venne raso al suolo con l’intento di costruirci una città dei balocchi. Una sorta di “Las Vegas Brianzola”. Il progetto fallì miseramente e quello che ne rimane oggi è un paese fantasma.
Dopo il meritato riposo è possibile continuare la salita fino allo scollinamento a 706 mt. Da qui si passa per una conca con il più bel panorama dal Colle di Brianza e si scende verso Villa Vergano 
ATTENZIONE CHE L'ULTIMA PARTE RIMANE SU FONDO DISCONNESSO PERCIO' STIAMO ALL'OCCHIO.
Prenderemo la discesa verso Colle brianza per prendere la salita classica di Sirtori
Scollinamento e poi la solita picchiata da Casatenovo direzione Lesmo.
Dopo la solita sfuriata delle locomotive makake giungeremo a Monza per congedarci.
Un bel giro con una salita inedita che mette i brividi nel vero senso delle parole.
CONSIGLI:GIORNATA FREDDA E UMIDA E ATTENZIONE AL GHIACCIO.110 CHILOMETRI CON UN DISLIVELLO DI CIRCA 1300 METRI.GIRO ADATTO A TUTTI FINO A GALBIATE POI LA SALITA DIVENTA DIFFICILE PERCIO' OCCHIO A STRAFARE.IL RITORNO E' TOSTO MA MOLTO VELOCE
ARRIVO PREVISTO PER LE 12;30....................